STORIA


In Calabria, sulle colline della Riviera dei cedri, accarezzato dal profumo del mare, nasce il nostro vino e la sua preziosa storia. Verbicaro è in epoca romana Aprustum Vergae per poi diventare coi normanni, Vervicarium o Berbicaro derivato dalla città bizantina Berbekarius ovvero paese di pastore. Nei secoli è feudo dei Cavalcanti. Il vino di Verbicaro è già famoso ai tempi dei Greci e dei Romani e lo decantano Plinio e Strabone. In epoca più tarda viene denominato Chiarello e la fama della sua bontà arriva persino a Papa Paolo III che ne diventa un amatore, attraverso Sante Lancerio, il suo bottigliere.